Sono i PILLHEADS la grande rivincita del Rock italiano d'eccellenza?
di Emma Biancano Masi - XMusic.it

Molto spinosa, la questione del Rock italiano. Fatti salvi i pochi artisti che, dagli anni settanta a oggi, hanno potuto competere con dignita' con le grandi star internazionali, la scena Rock nostrana e' considerata da molti piuttosto deludente, specialmente per quanto riguarda le uscite del nuovo millennio. E' in questo scenario che i Pillheads ci fanno sperare che non tutto sia perduto, con una ricetta semplice ma esplosiva: cross-over a manetta, senza compromessi a marchio Endemol o Maria de Filippi. Per cross-over intendiamo il letterale senso del termine: rifiutare una precisa influenza stilistica esistente mettendone insieme diverse, creando uno stile nuovo e personale filtrato dal proprio background. E di background, i Pillheads, ne hanno parecchio, vantando singolarmente successi e grandi collaborazioni fuori dal territorio nazionale, non ultimo il progetto Sound Wall Project con Colin Edwin dei Porcupine Tree e Angelo Bruschini dei Massive Attack o la co-produzione dell'ultimo disco del chitarrista argentino Gabriel Delta, ben noto al popolo del Blues.

Ecco che il passato discografico del cantante-chitarrista Paolo Baltaro contribuisce con elementi Progressive-Rock e Punk (Paolo era il leader degli Arcansiel, dei S.A.D.O. e batterista-produttore di Sorella Maldestra), mentre Daniele Mignone influenza il progetto con il suo passato artistico Alt-Rock e Bluesy. I tamburi sono di Dario Marchetti, prezioso collante di una band che ci ha stupito ed entusiasmato al primo ascolto!
Grande spazio al senso dei testi, in due lingue, italiano e inglese. L'intera produzione dei Pillheads e' bilingue, sui dischi e nei video. Gli argomenti trattati, mai banali, reinterpretano in chiave molto personale la legacy della grande musica cantautorale italiana, cercando di dire sempre cose sensate utilizzando spesso lo strumento della metafora. Mosche bianche, in poche parole.
Invitiamo gli scettici a concedere al Rock italiano un'altra chance. A nostro modesto parere i Pillheads sono una grande opportunita' per sfatare il mito dei gruppi italiani che scimmiottano cose gia' sentite, alla ricerca del facile successo nei format televisivi tanto odiati dal grande pubblico del Rock, stanco di banalita' e ipocrisie commerciali.

VIDEO LINK:
ERBA SESSO E CARITA'

THE SYSTEM CRUMBLES - (English version of  ERBA SESSO E CARITA')

DOMANI VOGLIO FARLO ANCORA
DO IT AGAIN (English version of  DOMANI VOGLIO FARLO ANCORA)

IL LIBERO PENSIERO
BLEEDING CLONE (English version of IL LIBERO PENSIERO)

 

Paolo Baltaro - chitarra e voce
Daniele Mignone - basso
Dario Marchetti - batteria.

Il progetto Pillheads nasce ufficialmente nel 2016 a Londra da Daniele Mignone e Paolo Baltaro, in occasione di una collaborazione cinematografica con il regista Phil Strongman (collaboratore di Malcom McLaren e regista di gran parte del materiale video dei Sex Pistols). Suggeri' lui stesso alla formazione il nome "Pillheads" che significa: coloro che assumono compulsivamente farmaci senza averne una reale necessita'.
 

Seguiteci su XMusic per nuove recensioni e aggiornamenti relativi alle nuove scene del panorama musicale italiano.